.:SEGUICI SU:. FACEBOOK INSTAGRAM
2017 3 dicembre

Azzurri di rincorsa a Manzano !!


MANZANESE - TORVISCOSA : 1 - 1

Reti : 24’ aut. Colavetta (M) e 65’ Puddu (T).

MANZANESE : Menegon, Duca, Tuniz, Bonilla, Zanolla, Tacoli, Bergamasco (Paolucci), Tosone, Lius della Pietà, Nin, Vuerich (Sittaro). All. Bertino.

TORVISCOSA : Buso, Pertoldi, Colavetta, Deana, Zanon, Biasiol, Fiorenzo (Koci), Lestani, Corvaglia, Tuan (Bosetta), Puddu. All. Vittore.

Arbitro : Santarossa Davide della sez. di Pordenone (Nigri e De Marinis della sez. di Trieste).

Note : recupero : 1' e 3'. corner : 4 - 2 per il Torviscosa. ammoniti : Bonilla (M), Zanon e Koci (T). espulso : nessuno. Spettatori : 150 circa.

Arriva il secondo pari di fila per il Torviscosa targato Vittore che, dopo il mezzo stop interno di sabato scorso nel derby della bassa col Brian, pareggia anche quest' oggi a Manzano; dopo un avvio scintillante sia in coppa che in campionato ora gli azzurri pagano un po' pegno alla difficile situazione infortunati che continua a privare il mister di pedine importanti costringendolo settimanalmente a cambiare sempre formazione attingendo troppo spesso dalla formazione juniores per completare la panchina.

Quest' oggi però da rimarcare il gran secondo tempo di Buso & co. capaci di recuperare il risultato e sciorinare una prestazione diametralmente opposta alla prima ed alla ripresa di sabato scorso che era costata la vittoria.

Alla lettura della formazione salta subito all' occhio l' esordio dell' ultimo arrivato, l' attaccante Fiorenzo che prende il posto dell' infortunato della vigilia Goz e va a posizionarsi nel tridente con Corvaglia, ex di giornata, e Puddu mentre Deana scontata la squalifica riprende il suo posto davanti la difesa; tra i padroni di casa mister Bertino ripropone la formazione tipo imperniata su Bonilla al centro della difesa e con Lius della Pietà riferimento avanzato a fare a sportellate con Biasiol.

L' avvio, come la temperatura esterna, è su ritmi assai bassi e per trovare la prima emozione bisogna correre al 24' quando arriva il vantaggio orange con l' incredibile autorete di un solissimo Colavetta che appostato sul palo lungo sull' innocuo cross da sinistra di Vuerich di testa insacca la propria porta.

Azzurri colpiti e poco lucidi nel reagire e che ai tabellini fan segnare solo la chiusura di Duca in area su Fiorenzo lanciato a rete al 37' e l' inzuccata di Lestani al 39' che Menegon più con lo sguardo che con il corpo accompagna a lato.

Negli spogliatoi Vittore si dev' esser fatto sentire perchè al rientro il piglio biancoazzurro è un altro : nemmeno due giri di lancette e Menegon risponde da campione allungandosi in corner sul destro di Tuan da limite.

La maggior pressione degl' ospiti si ha proprio nella fase centrale della ripresa  e tra il 57' ed il 59' su due corner di Lestani mister Bertino trema : sul primo, da destra, la palla esce da una mischia e si perde di poco sul fondo mentre 2' dopo dalla bandierina opposta il mediano ex Adriese coglie il palo mentre sulla ribattuta da un metro Puddu, sorpreso dalla carambola, calcia incredibilmente a lato.

Puddu che però si fa perdonare al 65' insaccando col piatto un lancio di Zanon che ne aveva premiato il movimento ad anticipare Bonilla nel cuore dell' area.

Azzurri costantemente nella trequarti avversaria alla ricerca del sorpasso e padroni di casa che non disdegnano le puntate in contropiede cosi al 75' Zanon incorna bene l' ennesimo corner di Lestani ma Menegon è attento bloccando a terra mentre all' 82' curioso siparietto del presidente manzanese Taboga che, su un fuorigioco segnalato a Lius della Pietà lanciato a rete, s'impadronisce del microfono dello speaker ed urla un sonoro "basta" alla terna.

Sull' azione seguente match point azzurro con Lestani che arriverebbe a rimorchio all' altezza del dischetto per un comodo tap-in sul traversone basso di Koci ma dal nulla spunta Zanolla che con la punta del destro sporca la palla costringendo il mediano azzurro a perdere il tempo della battuta.

Gl'ultimi minuti scorrono via veloci perchè entrambe le compagini sembrano accontentarsi del punticino e così dopo 3' di recupero il sig. Santartossa può decretare la fine della contesa.