.:SEGUICI SU:. FACEBOOK INSTAGRAM
2018 11 marzo

Cordenons e Giove Pluvio non fermano gli azzurri !!


CORDENONS -TORVISCOSA : 1 - 4

Reti : 21’ Gurgu (C), 32’ Pavan (T), 38’ Corvaglia (T), 42’ Biasiol (T) e 56’ Borsetta (T).

CORDENONS : Clemente, Guizzo, Marson (Serraino), Petris, Russo (Pase), Guobadia, Zottino (Iacono), Gerolin, Gurgu (Scian), Zambin, Magnino (Rospant). All. Dorigo

TORVISCOSA : Buso, Pertoldi (Facca), Peloi, Lestani, Zanon, Pramparo, Pavan, Biasiol (Tuan), Corvaglia, Goz, Borsetta. All. Vittore

Arbitro : Corredig Riccardo della sez. di Maniago (Sciortino della sez. di Udine e Forgione della sez. di Monfalcone).

Note : recupero : 1' e 4'. corner : 6 - 4 per il Cordenons. ammoniti : Petris (C), Biasiol (T). espulsi : 78’ Corvaglia (T) per doppia ammonizione e 80’ Facca (T) per gioco violento.

Spettatori : 100 circa.


Dopo la complicata trasferta di sette giorni fa a Fontanafredda in cui Buso & co. erano riusciti a strappare un pareggio, arriva nella seconda trasferta consecutiva in terra pordenonese una perentoria affermazione che rilancia gli azzurri sul terzo gradino del podio.

Dopo un avvio veemente dei padroni di casa certificato dal vantaggio firmato da Gurgu al 21’ bravo a dialogare con Gerolin e battere Buso in uscita con un pallonetto, sono i ragazzi di mister Vittore a prendere in mano le redini della partita e già al termine dei primi 45’ rivoltano il risultato e lo mettono al sicuro.
Pioggia battente e terreno allentato in avvio non fermano le due formazioni e il pubblico presente può assistere ad una prima frazione giocata su buoni ritmi e con ottime giocate; descritto il vantaggio granata, Biasiol timbra la prima conclusione azzurra al 23’ con un terra-aria dal limite che sorvola di poco la traversa. Brividi lungo la schiena di patron Midolini in tribuna al 24’ quando una corale azione cordenonese porta Magnino a cercare il pallonetto ma Buso di reni in due tempi sventa.

Il scintillante avvio pordenonese si affievolisce e gli azzurri in 10’ la ribaltano prima raggiungendo il pari con Pavan al 32’ bravo ad innestare il turbo, lasciare sul posto due difensori sul lancio in profondità di Zanon e battere Clemente con un diagonale preciso. Le prove generali del vantaggio arrivano al 34’ col destro di Lestani dal limite che centra il montante a portiere battuto. Cordenons alle corde e in 4’ prima dell’ intervallo la contesa sembra decisa : al 38’ lo splendido tacco volante di Goz permette a Corvaglia di timbrare il vantaggio mentre al 42’ la terza marcatura è di Biasiol che si avventa col destro, anticipando Pavan, e trovando ancora una volta il palo lontano alla sinistra di Clemente. Occasione per accorciare e regalare qualche speranza ai suoi al 45’ per Zottino ma da ottima posizione trova le mani aperte di Buso.

Nell’ intervallo la pioggia aumenta di intensità e la ripresa, nei pochi minuti prima che il terreno dell’ Assi diventi una piscina, vede la quarta segnatura azzurra con Borsetta bravo a scaricare in rete col destro un perfetto assist di Biasiol che di potenza aveva ribato palla sulla trequarti granata. Al 68’ Zambon sfrutta lo scivolone di Zanon e dal fondo crossa per la testa di Scian che da due passi impatta sopra la traversa.

Partita “in ghiaccio” ma al 78’ su un fuorigioco dubbio fischiato dal signor Corredig, Corvaglia allontana la palla e già ammonito in precedenza lascia i suoi in 10; non passano nemmeno 120 “ che anche il baby Facca , subentrato da 2’, raggiunge il compagno anticipatamente sotto la doccia per un pestone a un avversario.

La gara, virtualmente chiusa, su di un campo davvero pesante nemmeno con i padroni di casa in doppia superiorità numerica regala ulteriori emozioni e dopo ben quattro minuti di recupero l’arbitro decreta la fine della contesa.