.:SEGUICI SU:. FACEBOOK INSTAGRAM
2018 4 marzo

Torvis, pari e patta a Fontanafredda !


FONTANAFREDDA - TORVISCOSA : 1 - 1

Reti : 34’ Mauro (F), 73' Biasiol (T)

FONTANAFREDDA : Peruch, Bianchini, Presotto (Cao), Osso Armellino, Erodi, Gregoris, Zusso, De Pin, Salvador (Possamai), Mauro (Savio), Lisotto (Martinelli). All. Stoico

TORVISCOSA : Buso, Facca, Peloi (Pertoldi), Lestani, Zanon, Biasiol, Borsetta, Goz (Fiorenzo), Corvaglia, Tuan (Pramparo), Pavan E. . All. Vittore

Arbitro : Galiussi Gabrieledella sez di Gorizia (Versamento della Sez. di Pordenone e Bianco della sez. di  Udine).

Note : recupero : 3' e 3'. corner : 5 - 4 per il Fontanafredda. ammoniti : Bianchini e Mauro(F), Buso e Pramparo (T). espulso : nessuno. note : al 77' Salvador (F) ha calciato alto un calcio di rigore.

Spettatori : 150 circa.

Si chiude con un pareggio la prima delle due trasferte consecutive del Torviscosa in terra pordenonese; in attesa di affrontare il Cordenons tra sette giorni Buso & co. fanno visita al Fontanafredda squadra bisognosa di punti per tenere a distanza Ol3 e Pasiano ed evitare il playout salvezza.

Un pari che forse accontenta di più i padroni di casa ma che, per come si erano messe le cose e con il penalty sbagliato da Salvador, lascia l' amaro in bocca ai ragazzi di Stoico.

Dopo un primo tempo soporifero in cui bisogna attendere il vantaggio di casa al 34' per annotare un' azione degna di nota, il folto pubblico assiepato nella tribuna scoperta fronte sole, assiste ad una vibrante ripresa che avrebbe potuto regalare i tre punti ad una delle contendenti.

All' avvio, in cui annotiamo l' assenza di bomber Puddu tra le file ospiti, è il Torviscosa, sebbene su ritmi assai blandi, a  giostrare palla a centrocampo e cercare di sviluppare le proprie trame sul fianco destro dove un' ispirata coppia Facca-Borsetta mette spesso in difficoltà la retroguardia rossonera; grosse occasione, se si escludono le conclusioni alte di Corvaglia e Tuan, non se ne vedono e così solo da un episodio può sbloccarsi il risultato...episodio che accade al 34' con la punizione sulla trequarti destra di Lestani e torri difensive torviscosine protratte in avanti è cosi che sulla ribattuta Zusso può partire palla al piede sorprendendo una sguarnita linea di contenimento, farsi 70 metri in beata solitudine e servire Mauro a tu per tu con Buso il cui compito è quello di insaccare cotanto cioccolatino. 

La risposta azzurra che anticipa il the caldo (e le grida di mister Vittore) al 44' con il destro al volo di Borsetta che sul cross di Lestani si coordina bene ma da buona posizione calcia sopra la trasversale.

La ripresa, che si apre senza sostituzioni, vede una maggiore decisione tra le fila ospiti ed al 49' Corvaglia semina il panico tra le maglie di casa ma non trovando lo spiraglio per la conclusione cede l' incombenza a Borsetta che sparacchia altissimo.

Pochi minuti e al 53' il sinistro di Goz dal limite fa gridare al goal ma la sfera è sul fondo a Peruch fuori causa.

Sempre azzurri in avanti ed al 61' è Tuan col destro a lambire il palo con un rasoterra ben calibrato; padroni di casa un po' schiacciati ma al 72' avrebbero l' occasione di chiuderla ma Mauro sul cross da destra di Salvador invece di un comodo colpo di testa da pochi passi decide di coordinare una sforbiciata che grazia Buso sorvolando la traversa. Scampato pericolo il Torviscosa si affida al vecchio detto "goal sbagliato goal subito e così al 73' arriva il pari di Biasiol, avanzato a metà campo con l' ingresso di Pramparo, bravo ad insaccare col piattone la furbata di Lestani che a sorpresa batte una punizione mettendo il jolly croato a tu per tu con Peruch.

"Fontana" tramortito ma non abbattuto ed al 76' nell' ennesimo ribaltamento di fronte è Salvador a guadagnarsi un penalty grazie alla caparbietà che lo porta a contrastare Pramparo prima ed anticipare Buso in uscita poi; dal dischetto però lo specialista di casa sparacchia alto ed il pari regge.

Il penalty fallito suona un po' come la fine della verve pordenonese e così il Torviscosa, che aveva inserito pochi minuti prima anche la freschezza del baby attaccante Fiorenzo, può cercare l' arembaggio finale mettendo i ragazzi di Stoico nella propria trequarti ma non producendo mai la stoccata pericolosa in grado di far soccombere Peruch.