.:SEGUICI SU:. FACEBOOK INSTAGRAM
2017 8 ottobre

Un coriaceo Ronchi impone il pari a Torviscosa !!


TORVISCOSA - RONCHI : 2 - 2

Reti : 5’ rig. Corvaglia (T), 26’ rig. Markic (R), 42’ Stradi (R), 73’ Borsetta (T).

TORVISCOSA : Buso, Pertoldi, Peloi ,Deana, Zanon (Colavetta), Tuan (Godeas), Goz (Koci), Lestani, Puddu (Pavan), Corvaglia, Borsetta (Verrillo). All. Santelia

RONCHI : Furios, Rebecchi, Visintin, Milan (Zampa), Stradi, Strussiat, Lucheo (Dallan), Markic, Gabrieli, Raffa (Debianchi), Sarcinelli (Petriccione). All. Buonocunto

Arbitro : Balducci Marco della sez di Trieste ( Carlevaris della sez. di Trieste e Vindigni della sez. Basso Friuli ).

Note : recupero : 1' e 5'. corner : 11 - 1 per il Torviscosa. ammoniti : Peloi, Goz e Colavetta (T), Furios e Sarcinelli (R). espulsi : al 36’ Markic (R) ed all’ 86’ Lestani (T) entrambi per doppia ammonizione. note : al 79’ Furios (R) respinge un rigore a Corvaglia (T).

Spettatori : 100 circa.

E' bastato un  pomeriggio, 90' minuti, contro un organizzato e ben messo in campo Ronchi, per riportare a galla i problemi di inizio stagione del Torviscosa, problemi che sembravano risolti dopo le due affermazioni consecutive contro Virtus Corno e Ronchi e che invece ieri si sono rimaterializzati privando Godeas & co. di due punti che avrebbero perlomeno alleggerito ulteriormente la pressione su una formazione obbligata a vincere e che invece si trova invischiata nei bassifondi della classifica con le battistrada Chions e Lumignacco ormai scappate via.

Merito a mister Franti e ai suoi ragazzi per una luccicante prima frazione, ma non si può non evidenziare i demeriti di una rosa, quella torviscosina, che soprattutto nella prima frazione è rimasta in campo giusto 5' per poi cercare solo nella ripresa di "chiudere la stalla quando i buoi erano già scappati".

Si è rivista la formazione delle prime gare, timida arrendevole e troppo facilmente perforabile, soprattutto nella prima frazione, incapace di imporre il proprio gioco a vantaggio acquisito e svegliata come un pugile dal gong del vantaggio amaranto subito addirittura in superiorità numerica; da lì, si era al 42',  è stato un vero assedio che, confuso ed impreciso, ha prodotto solo un misero punticino.

Pronti via e gl' azzurri passano con il rigore procurato e trasformato da Corvaglia al 5': sembrerebbe un pomeriggio in discesa ed invece inizia la salita perchè i bisiachi, guidati dagl' ex Strussiat e Raffa prendono campo e impongono il loro bel gioco fino a pervenire al pari al 26' con Markic che da gran specialista qual è trasforma dagl' undici metri il penalty decretato per il fallo di Pertoldi ai danni di Sarcinelli.

Nemmeno l' inferiorità numerica al 36' per il doppio giallo a Markic stesso ferma l' ardore degli amaranto che arrivano, agli sgoccioli della prima frazione, al vantaggio con Stradi dimenticato sul palo lontano sugli sviluppi di un corner. Come detto è il vantaggio ospite a destare i padroni di casa dal torpore e da lì inizia un lungo monologo interrotto solo da un super Furios e dalle incredibili imprecisioni offensive degli azzurri.

Tra la fine della prima frazione e la mezz' ora della ripresa ci provano Corvaglia Borsetta e Koci ma c'è sempre l' estremo ronchese, oggi al rientro, ad opporsi da campione fino al 73' quando Furios nulla può sul tocco sotto misura di Borsetta; l' inerzia è tutta biancoazzurra, e con gl' amaranto in debito d' ossigeno a causa dell' inferiorità 2' dopo arriva l' opportunità del contro sorpasso ma questa volta Corvaglia dagl' undici metri (atterramento di Koci) si fa respingere con un piede da Furios  il tiro centrale : siamo al 75' e la gara ha il suo eroe !!

Che non sia gara da vincere per i padroni di casa lo si capisce quando prima Koci calcia a lato a porta vuota e poi Lestani ristabilisce la parità numerica facendosi cacciare per doppio giallo.

Ultimo sussulto nel recupero con Strussiat ad immolarsi sulla linea e salvare sul tocco di Pavan che sembrava destinato in fondo alla rete.